Vivo X70, X70 Pro e X70 Pro+ ufficiali: con chip V1 e Zeiss la fotografia raggiunge un livello superiore

Questo pomeriggio, Vivo ha lanciato ufficialmente la serie Vivo X70, la quale comprende i modelli X70, X70 Pro e X70 Pro+. Con essa ha portato una nuova generazione di imaging professionale, tra cui lenti ottiche Zeiss, nonché chip di imaging V1 sviluppato in casa e micro gimbal integrato. Oltre specifiche come ricarica flash wireless da 50 W, prestazioni elevate e design accattivante. Andiamo a scoprirne di più!

Vivo X70, X70 Pro e X70 Pro+ ufficiali: con chip V1 e Zeiss la fotografia raggiunge un livello superiore

Per prima cosa, diamo un’occhiata al design esteriore. All’inizio di quest’anno, Vivo ha lanciato la serie X60 con un look dual color moderno e altamente riconoscibile. Sulla serie X70, Vivo ha invece portato un design “Tingbu cloud” ispirato dai giardini classici cinesi.

Abbiamo poi il design dell’X70 Pro+ che è ancora più unico con una parte in ceramica specchiata accanto al modulo delle fotocamere e l’iconico logo Pro+, oltre alla dicitura “Vivo ZEISS Co-engineered”, ovvero il frutto della collaborazione tra Vivo e Zeiss.

In termini di colorazioni, oltre a Black, Monologue e Nebula, l’X70 Pro+ ha anche due combinazioni di colori uniche, ovvero Journey (arancione) e Wild (blu). Il materiale è stato cambiato a pelle liscia + ceramica per un feeling più premium.

In quanto a peso e spessore invece, l’X70 Pro ha uno spessore di 7,99 mm e un peso di 185 g, mentre a causa della lastra di ceramica dell’X70 Pro+, lo smartphone pesa 213g e ha uno spessore di 8,99 mm; la versione in pelle liscia pesa 210g e ha uno spessore di 9,27 mm.

Oltre al design, l’imaging è uno dei punti forti della serie X70. Questa volta oltre alla profonda collaborazione con Zeiss, la serie X70 utilizza anche il chip di immagine V1 sviluppato da Vivo, il che dovrebbe portare dei miglioramenti nello scatto di foto e video.

Il V1 creato da Vivo è un chip ISP (Image Signal Processor) e si tratta di un’unità utilizzata per elaborare il segnale di uscita del sensore di immagine front-end.

Secondo l’introduzione ufficiale, il Vivo V1 ha caratteristiche di alte prestazioni, basso consumo energetico e bassa latenza, portando la potenza dei computer desktop agli smartphone, con un’ottima capacità di ridurre il rumore e inserire frame in tempo reale.

Ancora più importante, rispetto allo stesso algoritmo software, il chip V1 sviluppato in modo indipendente da Vivo può ridurre il consumo energetico di circa il 50%.

Il V1 viene utilizzato principalmente su X70 Pro e X70 Pro+. La sua presenza ha cambiato notevolmente le riprese notturne, in particolare le riprese video. Può essere ripreso in modo chiaro e luminoso anche con poca luce, quindi girare video di sera non è più un problema.

Oltre al chip immagine V1, la collaborazione tra Vivo e Zeiss ha anche portato dei miglioramenti nelle lenti, nel rivestimento e nel colore.

La serie X70 utilizza per la prima volta una lente in vetro a dispersione ultrabassa utilizzata negli obiettivi Reflex. Attualmente è il materiale per lenti a dispersione più bassa utilizzato nel settore della telefonia mobile. È completamente certificato dal rivestimento T* ed è il l’unico rivestimento ALD al mondo e la prima tecnologia IRCF di rivestimento rotativo a pigmenti in Android.

Inoltre, la serie X70 offre anche quattro nuovi feature prodotte da Zeiss, tra cui sfocatura stile Biotar, sfocatura stile Distagon, sfocatura stile Sonnar e sfocatura stile Planar, oltre al “colore naturale Zeiss”.

Anche il micro gimbal della serie X70 è stato aggiornato: in particolare, l’X70 Pro ha una fotocamera principale con micro gimbal con sensore da 50MP + fotocamera professionale per ritratti da 12MP + fotocamera super grandangolare da 12MP + super teleobiettivo periscopio da MP. Il Vivo X70 Pro+ viene ulteriormente aggiornato ad una fotocamera principale super-grande da 50MP (sensore GN1) + fotocamera micro pan-tilt super grandangolare da 48MP + fotocamera super grandangolare da 12MP + super teleobiettivo periscopio da 8MP.

In termini di schermi, la serie X70 ha visto un upgrade con l’X70 Pro che adesso monta uno schermo FHD+ da 6,56 pollici che supporta l’aggiornamento a 120Hz e il controllo touch a 240Hz, mentre l’X70 Pro+ è aggiornato a una nuova generazione di schermo AMOLED in materiale Samsung E5, dimensioni di 6,78 pollici, risoluzione 3200×1440, frequenza di aggiornamento di 120Hz e supporta anche l’aggiornamento adattivo LPTO 1-120Hz.

Inoltre, l’ X70 Pro+ supporta anche colori a 10 bit, 1,07 miliardi di colori, luminosità normale di 500 nit, massima locale di 1500 nit e deviazione media del colore DeltaE di solo 0,45.

In quanto a prestazioni, l’X70 utilizza una versione personalizzata del Dimensity 1200, l’X70 Pro utilizza l’Exynos 1080 e l’X70 Pro+ utilizza lo Snapdragon 888 Plus, che è attualmente il chip di punta più potente sul mercato.

Per altri aspetti, la serie X70 arriva con un minimo di 8 GB di memoria RAM, a partire da 128 GB di memoria flash, fino a 12 GB + 512 GB e supporta anche la tecnologia di fusione della memoria, che equivale a 4 GB di memoria in più, fino a 16 GB di memoria equivalente.

Infine, per quanto riguarda l’autonomia, l’X70 integra una batteria da 4400 mAh, l’X70 Pro ha una batteria da 4450 mAh che supporta la ricarica flash da 44 W e l’X70 Pro+ ha una batteria da 4500 mAh che supporta la ricarica flash cablata da 55 W ed è stata aggiunta anche la ricarica flash wireless da 50 W.

Per i prezzi, abbiamo il Vivo X70 a partire da 3699 yuan (490€), il Vivo X70 Pro a partire da 4299 yuan (560€) e l’ X70 Pro+ che inizia da 5499 yuan (720€).

499,00
disponibile
9 Settembre 2021 17:37
Amazon Amazon.it
Aggiornato il: 9 Settembre 2021 17:37
TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TechToday
Logo