UMIDIGI A11 – Una “BESTIA” economica con Android 11 e stile iPhone 12 per meno di 90€

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Con l’arrivo dell’estate, le vendite di smartphone economici subiscono un’impennata e ciò è dovuto anche al fatto che con il termine della scuola, molti ragazzi hanno ormai l’età giusta per avvicinarsi al mondo della tecnologia ma anche che nell’andare in vacanza si preferisce portare il cosiddetto “muletto” da spiaggia. Di smartphone economici però il mercato ne è zeppo e quasi sempre, quando si pensa di aver fatto l’affare ci si ritrova con un catorcio tra le mani che risulta anche difficile rivendere. Ma non sempre va male, anzi oggi vi presentiamo un dispositivo che sa il fatto suo e che offre anche una funzione inedita nel suo genere. Ecco a voi UMIDIGI A11 nella nostra recensione completa.

UMIDIGI A11 Global
Android 11, display 6,53", 5150 mAh 3/4 RAM 64/128 storage
89,45€
UMIDIGI A11 – Una “BESTIA” economica con Android 11 e stile iPhone 12 per meno di 90€

L’azienda rinnova l’esperienza di unboxing abbandonando la triste colorazione nera delle sue scatole a favore di un giallo sole, che mette d’allegria anche per via della dotazione che offre. Infatti al suo interno troviamo:

  • UMIDIGI A11;
  • Cover di protezione in silicone morbido trasparente;
  • Guida rapida;
  • Cavo di trasmissione dati e ricarica USB Type-C;
  • Alimentatore da parete con attacco europeo ed output 5V-2A/10W;
  • Pellicola di protezione schermo (già pre-applicata sul telefono);
  • Spillo per la rimozione del vassoio SIM.
UMIDIGI A11

UMIDIGI A11 rivoluziona la concezione di smartphone economico a partire dal design, in quanto lui si presenta con finiture premium e materiali altrettanto al top. Abbiamo infatti una scocca posteriore realizzata in vetro opaco antiriflesso e trattamento anti-impronta, disponibile nelle colorazioni Mist Blue e Frost Gray, in cui spicca la scritta BEYOND DREAMS, che dona iconicità al telefono risultando riconoscibile in mezzo ai tanti device che scopiazzano il design ad altri terminali.

Sempre sul posteriore troviamo il bump camera che offre 3 ottiche oltre che al flash LED Dual Tone ed uno speciale sensore adibito alla misurazione della temperatura. Eh si, un vero e proprio termometro digitali ad infrarossi senza contatto con cui potrete misurare la temperatura corporea oltre che degli oggetti. Di certo non si tratta di un dispositivo medicale, ma devo dire che la precisione è risultata realistica se paragonata ai classici termometri ad infrarossi da farmacia o gli scanner che troviamo nei negozi/ospedali.

Una killer feature che rende unico l’UMIDIGI A11 il quale stupisce anche per il suo design iconico con bordi piatti, per intenderci in stile iPhone 12. Il frame infatti è realizzato in metallo dove troviamo nella parte superiore l’ingresso jack da 3,5 mm per auricolari cablati mentre in quella inferiore trovano sede il microfono principale, l’ingresso USB Type-C per la ricarica del dispositivo con supporto all’OTG e lo speaker di sistema di tipo mono.

Quest’ultimo non brilla per efficienza sonora, nel senso che le tonalità basse sono praticamente quasi assenti, ma offre un buon volume d’ascolto e questo vi permetterà di ascoltare serie TV, musica etc.. anche in spiaggia, durante le ore in cui i bambini diventano più chiassosi.

UMIDIGI A11

Percorrendo il lato sinistro dello smartphone, troviamo un pulsante, il quale permette di richiamare alcune funzioni e/o applicazioni effettuando una singola, doppia e prolungata pressione su di esso. Il tasto è programmabile e ad esempio io ho associato il richiamo del termometro con un singolo tocco, l’accensione della torcia con due tocchi mentre tenendolo premuto, posso accedere direttamente a Youtube.

Sopra questo pulsante, troviamo il vassoio delle SIM, in grado di ospitarne due in formato nano oltre che ad una micro SD con supporto fino a 256 GB, senza rinunciare alla funzionalità del Dual SIM Dual Standby, peraltro di tipo 4G VoLTE, ovvero con segnale 4G su entrambi gli slot SIM contemporaneamente. A livello di connettività non ho mai agganciato il segnale 4G+ ma in compenso il 4G è sempre risultato stabile e soprattutto veloce. Anche per quel che concerne le chiamate, non posso lamentarmi a livello di ricezione e qualità audio delle stesse.

UMIDIGI A11

Passando al lato opposto del vassoio SIM, UMIDIGI A11 offre il bilanciere del volume ed il tasto di accensione, che a sua volta integra il sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali. Questa soluzione non solo ha permesso di ottenere un design pulito dello smartphone, ma dona modernità generale, considerando che il trend delle varie OEM, sembra andare verso questa soluzione. Lo sblocco avviene in maniera sempre precisa, purtroppo non rapidissima, soprattutto se abbiamo le mani sudate. In questo caso potremmo affidarci allo sblocco con il volto, seppur anche quest’ultimo non sia dei più veloci, ma comunque affidabile anche in condizioni di scarsa illuminazione.

UMIDIGI A11

UMIDIGI A11 è uno smartphone piuttosto importante dal punto di vista delle dimensioni che si esprimono con valori di 162,2 x 75 x 9,2 mm ed un peso 222 grammi. Non leggerissimo ma comunque utilizzabile in determinati contesti, anche ad una singola mano, poichè il peso è ben distribuito lungo tutto l’asse. Dimensioni e peso in parte sono giustificati dall’integrazione di una batteria da 5150 mAh che supporta la ricarica “rapida” a 10W. La durata effettiva dipende come sempre dal vostro utilizzo, ma nel mio caso mi sono sempre portato a casa quasi due giornate piene di utilizzo, totalizzando circa 7 ore e mezza di display attivo.

Oltre alla batteria a giustificare le dimensioni di UMIDIGI A11 è il display, un’unità da 6,53 pollici con tecnologia IPS in formato 20:9 che offre una risoluzione HD+ (1600 x 720 pixel). Quindi nessuna certificazione Widevine L1, ma nel complesso la brillantezza dei colori e l’ottima gamma dinamica offerta fanno passare tutto ciò in secondo piano, soprattutto se questa soluzione ci permette di avere un’ottima autonomia.

E’ presente a livello software la funzione MiraVision per una calibrazione più certosina dei livelli di contrasto e temperatura, ma personalmente ho lasciato le impostazioni standard, godendomi l’immersività offerta, perchè nel complesso UMIDIGI A11 gode di cornici piuttosto contenute. La simmetria del display è disturbata unicamente dalla presenza di un notch a goccia in cui è inserita la camera selfie, al di sopra della quale troviamo la capsula auricolare e la sensoristica di prossimità e luminosità, che sottolineo funzionare a meraviglia, soprattutto a seguito dell’aggiornamento software appena ricevuto. Niente LED di notifica quindi, ma nel complesso ci sta, considerando la natura economica del dispositivo.

Ma vediamo cosa anima questo UMIDIGI A11, che sotto la scocca accoglie un processore MediaTek Helio G25, soluzione octacore a 12 nm con struttura Cortex A53 e clock a 2.0 GHz, accompagnato da una GPU PowerVR8320 @650 MHz. A fare da spalla a CPU e GPU ci pensano 3/4 GB di memoria RAM LPDDR4X dual channel e 64/128 GB di storage interno purtroppo di tipo eMMC 5.1. Questa combinazione di hardware di certo non brilla per rapidità, ma devo ammettere di essere rimasto sorpreso dalla reattività del sistema e soprattutto la fluidità generale, portando a termine ogni compito richiesto, anche in ambito gaming potendo giocare a titoli del calibro di Call of Duty Mobile, seppur con dettagli grafici limitati.

Nel complesso non ho mai ravvisato bug o freeze casuali e questo in parte è dovuto all’adozione di una versione Android 11 praticamente stock, con patch di sicurezza aggiornate a giugno 2021. Nel mio periodo di utilizzo peraltro ho ricevuto ben due aggiornamenti, seppur questo non sia un aspetto su cui farei tanto affidamento per il futuro, soprattutto se pensate di ricevere Android 12. Ad ogni modo sono presenti le gestures di navigazione oltre che a tutte le funzioni del sistema operativo, come ad esempio la modalità scura, ma troviamo anche qualche piccola integrazione da parte di UMIDIGI, come ad esempio le Smart Gestures, tra cui la cattura dello screenshot con lo swipe di tre dita sullo schermo etc..

A livello di connettività possiamo poi contare su un modulo Bluetooth 5.0, un ottimo GPS con aggancio dei satelliti Galileo, WiFi a doppia banda con supporto delle funzioni Direct e Display e Radio FM. Purtroppo niente NFC nè infrarossi ma d’altronde non si può pretendere molto da un device da quattro soldi.

E proprio a livello di pretesa, non possiamo farlo nemmeno nel comparto fotografico in quanto UMIDIGI A11 offre sul posteriore un sensore principale da 16 MP con apertura f/2.0 (ottica a 6 elementi) a cui si aggiunge un sensore ultrawide da 8 MP con FOV di 120° ed un sensore macro da 5 MP. Per quel che concerne la camera selfie, ci si affida ad un obiettivo a 5 elementi da 8 MP con apertura f/2.2.

Combinazione di ottiche che non fanno di certo gridare al miracolo, anche perchè in tutta onestà il software non aiuta offrendo funzioni piuttosto basilari. A livello video possiamo girare sia con camera frontale che posteriore, ad una risoluzione massima di 1080p 30 fps senza ausilio di alcuna forma di stabilizzazione, nè digitale nè tantomeno ottica. Buona però la cattura audio da parte dei microfoni e la gamma cromatica catturata, in linea con la realtà.

Presente l’HDR ma solo in modalità manuale così come è presente la funzione AI che riconosce fino a 13 diverse scene, ottimizzando i parametri di scatto. In realtà con questa modalità sono più i disastri che ne escono fuori che altro pertanto il consiglio è quello di scattare nella modalità standard. In questo caso le foto ottenute sono decisamente discrete per la fascia di prezzo dell’UMIDIGI A11, il quale mostra il fianco in condizioni di scarsa illuminazione dove la modalità notte non sembra per nulla funzionare.

Mi sono piaciute però le foto in modalità ritratto, dove sparisce il classico alone dei cinesoni a vantaggio di un algoritmo che può essere migliorato ma che svolge tutto sommato bene il proprio lavoro. Anche le macro vengono sufficientemente bene così come gli scatti con la grandangolare che restituiscono colori più saturi ma comunque apprezzabili.

UMIDIGI A11 Global
Android 11, display 6,53", 5150 mAh 3/4 RAM 64/128 storage
89,45€
UMIDIGI A11 – Una “BESTIA” economica con Android 11 e stile iPhone 12 per meno di 90€

CONCLUSIONI

UMIDIGI A11 non è di certo un camera phone nè tantomeno uno smartphone che aspira a prestazioni da top di gamma, ma non mi sento nemmeno di definirlo come il classico muletto, perchè nella stragrande maggioranza delle necessità dell’utente comune lui sa farsi apprezzare e tale apprezzamento viene anche per via del prezzo.

Lo potete trovare a meno di 90 euro sullo store ufficiale del brand tramite lo shop online di AliExpress e per questa cifra vi portate a casa uno smartphone ben realizzato, iconico nel design ma soprattutto affidabile nel software. Lo si può tranquillamente utilizzare come smartphone principale a patto che non siate dei maniaci della scheda tecnica, ma per il suo prezzo è il migliore device che potreste acquistare.

TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
8 Total Score
UMIDIGI A11

Non occorre essere un flagship per entusiasmare. UMIDIGI A11 lo fa con un design iconico e prestazioni che niente hanno a che fare con il solito muletto da spiaggia. Un dispositivo quindi adatto a tutti e che a 360° porta a termine i compiti a lui richiesti.

CONFEZIONE
8.7
DESIGN E MATERIALI
9.4
DISPLAY
8
HARDWARE
7.5
AUDIO
7
RICEZIONE
8.2
SOFTWARE
8.1
FOTOCAMERA
6.2
BATTERIA
8.8
ERGONOMIA
7.1
ESPERIENZA UTENTE
8.4
PREZZO
9.1
PROS
  • DESIGN ICONICO
  • FRAME IN METALLO E SCOCCA IN VETRO
  • BUONA RIPRODUZIONE CROMATICA DEL DISPLAY
  • AUTONOMIA
  • FUNZIONE TERMOMETRO DIGITALE
  • PRESTAZIONI OTTIMIZZATE PER TUTTI GLI USI
  • RADIO FM
CONS
  • ASSENZA NFC
  • RICARICA A SOLI 10W
  • SOFTWARE FOTOCAMERA TROPPO BASE
Valutazione degli utenti: Be the first one!
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Commento
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Tony zanin
Tony zanin
1 mese fa

👏👏👏👏👏👏

TechToday
Logo