Advertisement

Resurrection Remix porta Android 10 su tantissimi smartphone

In molti si avvicinano ai tanti smartphone presenti in commercioper via dell’elevato rapporto qualità / prezzo, in molti poi si innamorano dell’interfaccia grafica che questi terminali adottano e delle funzionalità offerte ma poi col passare del tempo inevitabilmente ci si ritrova con uno smartphone non più al passo coi tempi. Altre volte capita invece che proprio non ci si trovi con l’interfaccia grafica del dispositivo, ma fortunatamente per tutte queste ed altre situazioni viene in soccorso il modding.

E se siete degli smanettoni, sicuramente se vi nomino Resurrection Remix, alla vostra mente dovrebbero scatenarsi una serie di bellissimi ricordi ed emozioni. Questa Custom ROM è nota per il suo stile e la personalizzazione, prendendo spunto dalle migliori ROM in circolazione come LineageOS, Pixel Experience e OmniROM. Tempo fa gli sviluppatori si sono messi al lavoro per introdurre Android 10 all’interno di Resurrection Remix, che dopo una prima fase di beta test, ora è pronta al rilascio ufficiale per molti smartphone dei vari OEM più apprezzati in circolazione.

resurrection remix

Resurrection Remix porta Android 10 su tantissimi smartphone

La nuova Custom ROM Resurrection Remix si porta alla versione 8.5.7 ed appunto si basa sull’OS Android 10. Oltre a rendere disponibile Android 10 la ROM integra le ultime patch di sicurezza del mese di Agosto 2020. Se stai pensando di installare Resurrection Remix sul tuo smartphone trovi ulteriori informazioni ed approfondimenti qui

Advertisement
 .

L’elenco completo dei dispositivi che hanno ricevuto una build ufficiale stabile di Resurrection Remix basato su Android 10 è il seguente:

  • ASUS
    • ASUS ZenFone 5Z (Z01R)
    • ASUS ZenFone Max M1 (X00P)
    • ASUS ZenFone Max Pro M1 (X00TD)
  •  Google
    • Google Nexus 6P (angler)
    • Google Pixel 2 XL (taimen)
  • Motorola
    • Moto G6 Plus (evert)
    • Moto G7 Plus (lake)
    • Moto Z3 Play (beckham)
  • OnePlus
    • OnePlus 3 (oneplus3)
    • OnePlus 6 (enchilada)
    • OnePlus 6T (fajita)
    • OnePlus 7 Pro (guacamole)
    • OnePlus 7T (hotdogb)
    • OnePlus 7T Pro (hotdog)
  • Samsung
    • Samsung Galaxy S9 (starlte)
    • Samsung Galaxy S9+ (star2lte)
    • Samsung Galaxy Note 9 (crownlte)

Per i dispositivi Xiaomi vi rimandiamo a questo articolo. Tenete presente che le build di Resurrection Remix  hanno già app Google incluse, quindi non è necessario eseguire il flashing di un pacchetto GApps separato per ottenere Google Play Store e altri servizi di Google Play.

[Fonte]

Advertisement
TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TechToday