Advertisement

Realme Band meglio di Mi Band 4: ecco in anteprima le specifiche tecniche

Il 5 marzo sarà una data importante per il brand Realme, che oltre a deliziarci con i nuovi mid range 6 e 6 Pro, ci darà dimostrazione di non essere solo un marchio legato alla telefonia mobile ma di poter concretizzare e gestire un intero ecosistema. Infatti in tale data assisteremo alla presentazione ufficiale della nuova ed attesa Realme Band, il primo indossabile della società cinese che a prima vista, in base a quanto trapelato fino ad ora sembra essere niente di più che una semplice fitness tracker, come tante in circolazione.

Beh a partire dai colori del cinturino, che saranno disponibili nei colori, giallo, nero e verde oliva, invece la nuova Realme Band si differenzierà e non poco da tutto quello cui siamo abituato aggiungendo funzionalità che la rendono praticamente completa per ogni sportivo in erba.

Realme Band

Realme Band meglio di Mi Band 4: ecco in anteprima le specifiche tecniche

Da quello che possiamo apprendere dalle immagini trapelate in rete, che ci mostrano alcune delle caratteristiche tecniche della nuova Realme Band, questa adotterà un sistema di ricarica tramite una port USB -A inserita direttamente nella capsula, il che fa quindi presagire che all’interno della confezione di vendita non troveremo alcun cavetto dedicato alla ricarica. Il vantaggio di ciò, è che potrete ricarica la vostra band tramite qualiunque presa senza dover ricorrere ad adattatori particolari. Nonostante questa scelta, la smart band cinese gode della certificazione IP68 contro acqua e polvere, pertanto nessun problema per docce e nuotate leggere.

Advertisement

Ottime anche le funzionalità di monitoraggio dello sport, ben 9 attività tra cui anche il cricket, decisamente popolare tra gli utenti indiani. Cominciano quindi a trapelare le prime feature che mettono in diretta concorrenza la Realme Band con la Mi Band 4 di Xiaomi e la Band 4 Pro di Huawei.

Infine possiamo apprezzare un display a colori che mostrerà le notifiche, i messaggi e le chiamate in arrivo, che potranno essere silenziate direttamente dal gadget al polso,  ma anche verificare le statiche dei dati raccolti come per il monitoraggio del sonno. Non dovrebbero mancare delle watchfaces dedicate, seppur non sappiamo se queste siano scaricabili e personalizzabili come per la soluzione proposta da Xiaomi. Infine il display non dovrebbe essere di tipo touch ma sembra sia presente un piccolo tasto a sfioramento che comanda il tutto, facendo quindi pensare ad un prezzo super economico, ma per scoprirlo dobbiamo attendere il 5 marzo, data in cui avremo notizie certe anche per la data di commercializzazione.

Advertisement
TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TechToday