Advertisement

Oppo M1 è il nome del primo processore proprietario del brand

Ad agosto 2019 MediaTek, casa Taiwanese costruttrice di processori, ha annunciato un “inasprimento” della concorrenza anche in territorio cinese. Possiamo tracciare questo momento come l’inizio, ma in realtà è successo anche prima, del progetto dei diversi OEMs di costruire il proprio processore proprietario. Se ne è parlato molto con brand come Xiaomi con il Suege S1, o con Samsung con Exynos (che tra l’altro vende anche a terzi) ma fino ad oggi Oppo non ha voluto dire nulla a riguardo. Fonti suggeriscono però che il nostro amato brand stia sviluppando un processore tutto suo che porta il nome di Oppo M1. Anche per questo colosso cinese è arrivato il momento di staccarsi da Qualcomm?

Oppo M1 è il nome del primo processore proprietario del brand

Le nostre fonti dichiarano che il brand cinese nel corso degli ultimi anni avrebbe assorbito diverse figure provenienti da MediaTek e Spreadtrum (Unisoc), così da far sue le menti adatte a costruire il proprio processore Oppo. Purtroppo non c’è nessuna conferma da parte dell’azienda. E’ stato scoperto che il 20 novembre 2019, Guangdong Oppo Mobile Telecommunications (nome completo dell’azienda) ha depositato un marchio di fabbrica con nome Oppo M1. Questa domanda è stata presentata all’EUIPO (Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale) e dalla sua descrizione emerge chiaramente che si tratti di un nuovo chip.

oppo m1 processore

OPPO M1 trademark description: Chips [integrated circuits]; Semiconductor chips; Computer chips; Multiprocessor chips; Electronic chips for the manufacture of integrated circuits; Biochips; Smartphones; Cell phones; Screens.

Per il momento i dubbi sono ancora molti, a partire dal nome: perché viene utilizzata la lettera “M”? Sarà perché è un processore destinato solo ai dispositivi mobili? Considerato che Realme ha intenzione di scendere in campo con nuovi prodotti, non è escluso che in futuro il brand progetti processori Oppo anche per essi. Oltre a questo, Oppo ha intenzione di vendere a terzi il processore da lei sviluppato, come sta facendo Samsung?

Un altro dubbio ben più importante rispetto ai precedenti è: questo processore Oppo M1, sarà destinato ad una fascia bassa, media o alta

Advertisement
? Come sappiamo il brand proprone diverse fasce di smartphones e attualmente sta scegliendo, in base alle caratteristiche e al prezzo, i chipset più adatti dal catologo Qualcomm. Quando il processore Oppo sarà davvero ufficiale, sarà montato sugli high end devices o no? E’ anche possibile che lo stesso tipo di chipset sarà integrato da tutte le fasce di dispositivi e in tal caso vuol dire che è prevista anche una differenziazione.

Si dice che l’annuncio ufficiale di questo processore sarà dato il prossimo anno durante l’MWC 2020 di Barcellona a febbraio. Sono suggerite anche altre date: l’azienda potrebbe scegliere di comunicare l’esistenza del suo Oppo M1 durante l’MWC di Shanghai a giugno, oppure al Semicon China, sempre nello stesso anno ma a marzo. Quest’ultima ipotesi è difficile che si verifichi in quanto l’azienda non risulta, ad oggi, tra i partecipanti ufficiali.

Considerazione finale: il passo che sta decidendo di fare Oppo è sicuramente dato da diversi fattori. Innanzitutto il costo: è chiaro che un prodotto costruito “in casa” costi molto meno rispetto ad uno aquistato da terzi, soprattutto se si tratta di Qualcomm. In secondo luogo il mercato ha bisogno di una differenziazione sostanziale e anche il discorso chipset gioca un ruolo importante. Oggigiorno quasi tutti i dispositivi mobili di punta (Android) hanno uno Snapdragon 845/855/855 Plus. Quelli medi ne hanno uno 730/710 e così via. In un’ottica di differenziazione di mercato, Oppo ci ha visto lungo a progettare un suo processore e questo potrebbe essere un punto a suo favore considerando che gli utenti hanno bisogno di prodotti differenti dalla massa.

Se siete curiosi di vedere ulteriori dettagi, potete consultare il documento ufficiale.

Advertisement
TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TechToday