Advertisement

Meizu 18 ha risolto il problema del caricabatteria nella confezione

Meizu 18 uscirà il prossimo 3 marzo e finalmente potremo vederlo in tutto il suo splendore. Ma ci sono delle cose che mancheranno, come il caricabatterie. la questione è stata alzata per la prima volta da Apple. L’azienda ha deciso, per motivi legati alla salvaguardia dell’ambiente, di non inserire il caricabatterie all’interno della confezione del suo ultimo iPhone. A farle seguito c’è stata poi Xiaomi che ha dato la scelta agli utenti: Xiaomi Mi 11 con o senza caricabatterie? E poi c’è Meizu che ha optato per la scelta più sensata forse: dotare il suo flagship di due standard di ricarica.

Meizu 18 ha due protocolli di ricarica: Quick Charge di Qualcomm e Power Delivery universale. In questo modo ha deciso di accontentare tutti

Meizu 18 probabilmente ha fatto la scelta che solleverà meno polemiche di tutti. Secondo quanto rivelato oggi dall’azienda stessa tramite i canali social, il dispositivo ha risolto il tedioso problema del caricabatterie. Si o no? La scelta è la seconda: lo smartphone non verrà venduto con il caricabatterie e la scelta, più o meno condivisibile, è questa. Tuttavia, siccome il brand sa che potrebbero sorgere polemiche in tal senso, ha deciso di dotare il device di due standard di ricarica: Quick Charge e Power Delivery.

Cosa cambia tra i due e perché di questa scelta?

La scelta di Meizu potrebbe sembrare insensata ma in fondo non lo è. Innanzitutto vediamo le differenze tra i due protocolli, in breve. La Quick Charge, che può variare dai 10 ai 30 W in base al tipo, è esclusiva di Qualcomm. In realtà proprio per questo motivo non può essere definito uno standard di ricarica in quanto funziona solamente con dispositivi alimentati da processori Qualcomm Snapdragon. Al contrario la Power Delivery è universale ed è utilizzabile da tutti a patto di avere un cavo tipo-C. In sostanza la modalità PD è più versati e adattabile.

Leggi anche: Meizu 18 e 18 Pro, eccoli nella realtà: il brand ha ascoltato gli utenti

Tuttavia il brand ha deciso di integrare entrambe le soluzioni, perché? Per dare la scelta agli utenti. Invece di far scegliere se acquistare o meno un caricabatteria, l’utente finale potrà regolarsi solo in base al tipo di cavo e caricabatterie che ha a casa. Se ha adattatore e filo che supportano una ricarica fino a 10 W, userà quella, a prescindere dallo “standard che supporta.

Batteria e ricarica Meizu 18 e 18 Pro

L’azienda non ha ancora comunicato ufficialmente che batteria e che potenza di ricarica saranno integrati sul device, tuttavia le certificazioni cinesi ci hanno dato queste informazioni in anteprima. La versione standard dovrebbe avere una doppia cella con in totale 4000 mAh e una potenza di 36 W (80% in 30 minuti), il Pro una doppia cella con in totale 4500 mAh e una potenza di 40 W. Inoltre quest’ultimo sarà l’unico a contare sulla ricarica wireless.

Compra su Amazon

Ultimo aggiornamento il 18 Aprile 2021 00:18
Advertisement
TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TechToday
Logo