Advertisement

Guida: Che cos’è la frequenza di aggiornamento e perchè è così importante?

Ciao a tutti amici fans di OPPO e Realme, come ben saprete è stato da poco presentato il Realme X2 Pro. Tra le caratteristiche che hanno tanto fatto parlare di questo device, troviamo un display dotato di frequenza di aggiornamento (refresh rate) a 90 Hz, rispetto i tradizionali 60 Hz di cui la maggior parte degli smartphone in circolazione sono dotati.

Ma perchè si discute tanto sul numerino indicante la frequenza di aggiornamento e soprattutto cos’è?

La frequenza di aggiornamento e quindi il relativo valore espresso in numero, sta ad indicare il numero di volte in cui uno schermo ridisegna un’immagine. Si misura in Hertz (Hz). Gli smartphone con una frequenza di aggiornamento più elevata avranno una sfocatura di movimento inferiore e una qualità dell’immagine notevolmente chiara. Questo tipo di display può essere visto solo nei dispositivi di punta ma visto l’evolversi della tecnologia ed i conseguenti cali di prezzo, possiamo aspettarci presto tale feature anche negli smartphone più economici.

frequenza di aggiornamento

Vantaggi dei display con frequenza di aggiornamento elevata
Advertisement

Detto ciò, passiamo al perchè negli ultimi tempi questa caratteristica sta diventando sempre più importante in uno smartphone. E’ sicuro che un display con una frequenza di aggiornamento più elevata migliora notevolmente la nostra esperienza multimediale con lo smartphone. Scorrere attraverso il drawer delle app, scorrere le immagini, le pagine Web etc.. diventa molto più fluido. Inoltre i display dotati di frequenza di aggiornamenta più elevata rendono gli occhi meno stanchi. A livello di gaming, troviamo dei titoli ottimizzati per sfruttare il refresh rate più elevato, in modo da godere di una grafica più fluida, ricca di dettagli, nessun ritardo o jitter, migliorando l’esperienza di gioco complessiva. Tra i titoli più celebri troviamo PUBG e Asphalt 9:Legends.

frequenza di aggiornamento

L’immagine qui in alto senz’altro fa comprendere al meglio di cosa stiamo parlando. Per gli smartphone questa tecnologia è piuttosto recente mentre per il settore TV e PC è già da tempo che vene impiegata in schermi anche di fascia media. Sicuramente visto i vantaggi che la tecnologia porta con sè, la frequenza di aggiornamento sarà il tema dominante degli smartphone per il 2020. E voi cosa ne pensate?

Advertisement
TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TechToday