Advertisement

Fitbit Luxe

Fitibit ha presentato da pochissimo un nuovo indossabile che fa dell’eleganza uno dei suoi punti di forza risultando anche innovativo nella schiera di wearable dell’azienda americana. Fitbit Luxe infatti è il primo dispositivo del brand che si avvale di un display con tecnologia AMOLED. All’apparenza potrebbe sembrare essere pensato per un pubblico femminile, ma le sue combinazioni di colore e funzioni lo rendono perfetto per uno stile unisex. Ma non perdiamo ulteriore tempo e scopriamo Fitbit Luxe nel corso di questa recensione completa.

Cominciamo con l’analisi del design del Fitbit Luxe che si propone come una band dal look decisamente premium, ispirato ai bracciali di alta gioielleria, facendo affidamento su materiali e colori che si addicono a gioielli indossabili, di qualità e giovanili. Linee armoniose e arrotondate danno una gradevole prima impressione e la qualità dei materiali dà al bracciale un aspetto elegante.

fitbit luxe

Infatti il wearable di Fitbit è disponibile in 3 diverse colorazioni più un’edizione speciale, a mio avviso forse troppo pacchiana. Ad ogni modo di base abbiamo una cassa in acciaio verniciata in nero oppure oro lucido o argento lucido a cui viene abbinato un cinturino in silicone in colore nero, vaniglia oppure rosa orchidea rispettivamente.

fitbit luxe

Il cinturino offre uno sgancio proprietario e sullo store di Fitbit potete trovare altre soluzioni, come maglia milanese e pelle (in confezione presenti 2 misure per polsi con circonferenza da 140 a 180 mm oppure 180 e 220 mm). Comodissimo al polso, realizzato in silicone morbido, fa traspirare bene la pelle anche per via delle asole per la chiusura, quest’ultima realizzata in metallo anodizzato, per una maggiore resistenza ad usura e sporco in generale. Nel complesso il comfort al polso è ulteriormente rafforzato da dimensioni e peso contenuti, pari a 17,6 mm di larghezza x 36,3 mm di larghezza x 10,05 mm di spessore e 32 grammi.

Ma torniamo alla capsula, dove risede tutto il cuore tecnologico di questo gioiello smart. Partendo dal frontale, troviamo un display AMOLED da 0,76 pollici con risoluzione 124 x 206 pixel, una dimensione forse troppo piccola in considerazione che rivali più economici hanno superato abbondantemente gli 1,56 pollici (Xiaomi Mi Band 6). Possiamo naturalmente personalizzare le watchfaces tramite l’app complementare, attingendo ad un database piuttosto ampio, scegliendo tra design analogici e digitali. Tutti questi quadranti mostrano l’ora a colpo d’occhio, ma alcuni offrono anche statistiche aggiuntive, tra cui la frequenza cardiaca attuale, il conteggio dei passi e le calorie bruciate in modo da poterle visualizzare senza scorrere all’interno delle sezioni apposite.

fitbit luxe

Display AMOLED si traduce in ottima riproduzione di colori e testi, oltre che nitidezza e luminosità anzi a tal proposito è apprezzabile che nelle piccole dimesioni del Fitbit Luxe, l’azienda abbia integrato un sensore di luminosità che tarerà automaticamente la retroilluminazione del display in base alle condizioni di luce dell’ambiente cui ci troviamo, anche se la reattività di quest’ultimo non è proprio fulminea. Infatti con un tempo di accensione piuttosto risicato, a volte saremo costretti a ruotare il polso per la visione del display, anche due o tre volte prima di mettere bene a fuoco quanto visualizzato a schermo.

fitbit luxe

Non è presente alcun tipo di pulsante fisico e quindi tutte le funzioni, anche quella del semplice ritorno alla home, sono gestite dai tocchi sul display. In linea di massima una soluzione che non porta alcun problema, ma qualora abbiate le mani sudate, beh allora le complicazioni potrebbero farsi sentire. Nonostante la tecnologia AMOLED non mi capacito del perchè Fitbit per il suo Luxe non abbia inserito la funzione di Always On Display.

Le dimensioni lillipuziane non pregiudicano la presenza sul retro della capsula del Fitbit Luxe di una buona schiera di sensori dedicati al monitoraggio della nostra salute, come il sensore ad infrarossi per il monitor del valore SpO2, ovvero la saturazione d’ossigeno nel sangue, ma anche un sensore ottico per la registrazione dei battiti cardiaci, che dispone oltretutto della funzione HRV, la quale si occupa di monitorare la variabilità della frequenza cardiaca. Infine per non farci mancare nulla abbiamo anche la presenza di un accelerometro a 3 assi ed un potente motore a vibrazione per le varie notifiche del caso. Purtroppo però in pieno stile Fitbit, quando lancia un nuovo prodotto questo risulta azzoppato nelle funzioni promesse, ed in questo caso il sensore SpO2 funziona solo come monitoraggio notturno e non vi è alcuna possibilità di utilizzarlo separatamente nel corso della giornata. Attendiamo quindi un futuro aggiornamento firmware che sblocchi la funzionalità.

fitbit luxe
Advertisement

Tutte le misurazioni di questi sensori si combinano nelle Fitbit Health Metrics, una speciale funzione che permette tra l’altro di ottenere dati precisi sulla qualità del sonno e sui livelli di stress. Ma naturalmente potremmo sfruttare i sensori a beneficio delle attività sportive ottenendo metriche relative a conteggio di passi, calorie e piani di scale.

Purtroppo non è riuscito il miracolo di integrare un GPS per il tracciato del percorso, pertanto si renderà necessario l’utilizzo dello smartphone per avere tale parametro, con netto miglioramento dell’affidabilità relative a distanze percorse e ritmo d’allenamento.

Sono 21 gli sport monitorabili e per alcuni di questi, come camminata, corsa e bici, non sarà necessario iniziare una sessione d’allenamento poichè il Fitbit Luxe riconoscerà il tipo d’esercizio ed inizierà automaticamente a registrarlo. Magari non siamo degli sportivi puri ma non per questo non facciamo attività nel corso della nostra quotidianità e proprio a questo si rivolge la funzione Active Zone Minutes, che registra i minuti durante la giornata in cui abbiamo svolto una qualsiasi attività fisica che ha inciso sull’aumento della nostra frequenza cardiaca in maniera significativa.

fitbit luxe

In ogni caso non dovrete temere per sudore ed acqua, in quanto Fitbit Luxe gode di una resistenza in acqua fino a 50 metri di profondità, potendo quindi utilizzare l’indossabile smart anche sotto la doccia ma soprattutto per nuotare in piscina, considerando che il nuoto è uno degli sport che possiamo tracciare. Anzi a tal proposito le attività sportive che possono essere registrate sono: Camminata, Corsa, Bici, Nuoto, Ellittica, Tapis Roulant, Pesi, Esercizio a intervalli, Esercizio libero, Trekking, Golf, Step, Tennis, Spinning, Yoga, Bootcamp, Allenamento a circuito, Kickboxing, Arti marziali, Pilates, Esercizio all’aperto.

fitbit luxe

Il design minimal ed elegante permette al Fitbit Luxe di adattarsi sia a polsi maschili che femminili, tanto che proprio il pubblico femminile potrà anche beneficiare della funzione del monitoraggio e controllo della salute mestruale. A livello di autonomia il piccolo dispositivo tech può contare su una durata fino a 5 giorni di uso piuttosto intenso. Un valore che in realtà è sottostimato dall’azienda in quanto durante i miei test dopo 4 giorni di utilizzo costante al mio polso, avevo ancora il 44% di carica residua.

Al netto di quanto ci siamo raccontati vi starete chiedendo come risvegliare il Fitbit Luxe e cosa offre a livello di sistema. Beh, per attivare il wearable vi basterà ruotare il polso (funzione comunque disattivabile) oppure toccare due volte in modo deciso la superficie del display touch, azione che se fatta all’interno dei menù ci permetterà di tornare alla home. Eventualmente per tornare indietro si può effettuare uno swipe verso destra.

fitbit luxe

Partendo dalla home, scorrendo verso l’alto, avremo accesso alla schermata Oggi, dove viene mostrata la data e la percentuale della batteria, conteggio dei passi, distanza percorsa, calorie bruciate, minuti di zona attiva, frequenza cardiaca, frequenza cardiaca a riposo, durata del sonno, punteggio del sonno ed eventuale allenamento effettuato nel giorno. Scorrendo verso il basso accediamo alle impostazioni del dispositivo relative a luminosità, attivazione dello schermo (gesture del polso) e tempistica di retroilluminazione. Abbiamo però anche la possibilità di cambiare l’intensità della vibrazione, abilitare le notifiche della zona cardio oltre che personalizzare le modalità non disturbare specifiche come quelle della modalità sonno. E’ disponibile inoltre una funzione che blocca lo schermo in acqua.

fitbit luxe

Sempre partendo dalla home, effettuando uno swipe verso destra o verso sinistra, accediamo al software dell’orologio da cui possiamo richiamare una sessione di Relax respiratorio, impostare una sveglia peraltro di tipo intelligente, ovvero il dispositivo comincerà a vibrare entro un range di 30 minuti dall’inizio dell’orario della sveglia effettiva (esempio 7:15-7:45) durante la fase di sonno leggero. Possiamo richiamare le funzioni di timer o cronometro ma anche leggere le notifiche e su questo punto devo un momento soffermarmi.

fitbit luxe

Infatti nonostante Fitbit Luxe non sia uno smartwatch, abbiamo la possibilità di essere notificati da tutte le applicazioni presenti sullo smartphone ma per alcune, come ad esempio Whatsapp, possiamo addirittura rispondere con dei messaggi preimpostati (modificali dall’app) o con delle emoticon direttamente dal polso. A tal proposito aggiungo che possiamo visualizzare anche le emoji contenute nel testo del messaggio ma non possiamo visualizzare foto nè tantomeno ascoltare o inviare vocali dal momento che non abbiamo uno speaker e/o microfono. Anche per le chiamate c’è una chicca non indifferente, ovvero possiamo rispondere alla chiamata in arrivo, nel senso che possiamo acquisire la chiamata dal Fitbit Luxe e rispondere successivamente dal telefono. Una funzione che ho apprezzato perchè spesso il mio smartphone si incastra nel borsello e mi capita di non prendere una chiamata in tempo. Assente quindi NFC per il pagamento in mobilità, la cui presenza avrebbe dato un certo valore alla spesa che viene richiesta per l’acquisto del Luxe.

Infine possiamo richiamare il monitoraggio delle attività sportive: come già citato sono 21 gli sport monitorabili ma in memoria sul dispositivo ne possiamo tenere solo 6. Purtroppo non abbiamo un GPS integrato, ma il collegamento con quello dello smartphone è istantaneo. Inoltre molti degli sport monitorabili godono di metriche dedicate ed il resoconto dei dati è piuttosto completo, quasi al pari di uno sportwatch professionale.

fitbit luxe

Il Luxe supporta la funzione SmartTrack di Fitbit, che riconosce e registra automaticamente determinati tipi di allenamenti, tra cui camminata, corsa, sessioni aerobiche ed ellittiche, ciclismo all’aperto, sport ad alto movimento continuo (come tennis, basket e calcio) e nuoto. La precisione nel riconoscimento è piuttosto elevata ma non nascondo che una volta mi son ritrovato con una delle tante arttività riconoscibili etichettata come una nuotata. Il Luxe può anche stimare il tuo VO2 Max (la quantità massima di ossigeno che puoi utilizzare durante l’esercizio fisico intenso, una misura comune della resistenza aerobica).

Non mancano poi gli stimoli a fare movimento, spronandoci a migliorare le nostre abitudini di attività, oppure i riconoscimenti per il buon esercizio svolto, sotto forma di medaglia, ma anche reminder per il bere acqua etc.. mentre sempre in riferimento all’affidabilità dei dati raccolti dal Fitbit Luxe, particolare menzione va fatta al monitoraggio del sonno che permette anche di registrare i pisolini oltre che dividere il nostro dormire nella varie fasi tra cui quella REM. Mi ripeto, Fitbit Luxe è estremamente preciso nel riconoscere inizio e fine della nostra attività di sonno così come nel riconoscere quando ci alziamo nelle ore notturne, magari per una bevuta o qualche bisogno fisiologico.

Dopo le prime tre notti indossando il Luxe a letto, inizierai anche a vedere ulteriori metriche sulla salute, inclusa la frequenza respiratoria (il numero di respiri effettuati al minuto, una metrica che presto arriverà anche sull’Apple Watch ), HRV e variazione di temperatura della pelle (se eri più caldo o più freddo rispetto alla tua linea di base). E’ possibile anche monitorare la variazione stimata dell’ossigeno o i cambiamenti nei livelli di SpO2.

Completissima quindi l’app companion attraverso la quale puoi vedere le tue tendenze nel tempo e registrare manualmente come ti senti (molto calmo, calmo, neutro, stressato, molto stressato) per confrontare il tuo livello di stress percepito con le risposte allo stress del tuo corpo. L’app è piuttosto completa ma con un abbonamento Premium, vedrai anche una ripartizione dei fattori che influiscono sul tuo punteggio di gestione dello stress e tante altre tendenze. Il fatto di avere funzioni a pagamento fa storcere un pò il naso è vero, ma incluso nel prezzo di vendita di Fitbit Luxe avrete 6 mesi gratuiti dell’abbonamento Premium, un tempo più che ampio per valutare se effettivamente le opzioni a disposizione fanno al caso vostro oppure no.  

CONCLUSIONI

Indubbiamente Fitbit Luxe è risultato un compagno affidabile e discreto al nostro polso, offrendo tante funzioni uniche, almeno se guardiamo alle fitness band competitor. Il prezzo di vendita è di 149,99 euro, forse un pò troppo elevato per alcuni parametri, anche se dobbiamo pensare a quante fitness tracker nell’ultimo anno abbiamo comprato e poi gettato via perchè non ci soddisfavano.

Considerando un costo medio di 25/30 euro, direi che spendere una cifra elevata tutta insieme potrebbe spaventare inizialmente ma nel tempo verremo ripagati. Fitbit Luxe infatti è un indossabile che col sue design elegante non passerà mai di moda, la sua raffinatezza non appariscente gli permette di adattarsi ad ogni outit. E’ ideale se sei uno sportivo da palestra, con i suoi ottimi sensori dedicati a frequenza cardiaca e SpO2. Strumento eccellente per sessioni ad intervalli come lo spinning. Il software integrato inoltre ci spinge a sviluppare abitudini di attività fisica migliori, stimolandoci a livello psicologico con piccole medaglie e sproni a fare movimento.

Certo se sei un corridore professionale, l’assenza del GPS peserà come un macigno nella valutazione d’acquisto di Fitbit Luxe, ma anche questo fosse stato presente ti avrei comunque indirizzato verso altri lidi, in quanto a priori penso che non sia una fitness band da portare al polso in certi ambiti sportivi o di agonismo. Anche nel caso tu prediliga più l’aspetto smart, come il controllo della musica o pagamenti, Luxe non fa per te, anche se va sottolineato che l’anima da smartwatch del dispositivo di Fitbit è unica nel suo genere.

Advertisement
TechToday è anche su ➡️ Google News ⭐️ Attiva la stellina e seguici!
8.3 Total Score
FITBIT LUXE

Piccolo, elegante e raffinato Fitbit Luxe è uno dei più belli indossabili del brand fino ad oggi. Purtroppo si fanno sentire alcune assenze, come il GPS e l'NFC in virtù di un prezzo di vendita non proprio competitivo, ma per quel che concerne i dati raccolti e le funzioni offerte da questo wearable non possiamo chiedere di meglio.

CONFEZIONE
8
DESIGN E MATERIALI
9.3
HARDWARE
7.6
DISPLAY
7
SOFTWARE
8.6
BATTERIA
8.5
INDOSSABILITA'
10
ESPERIENZA UTENTE
8.9
AFFIDABILITA' DATI RACCOLTI
9.4
PREZZO
6
PROS
  • ESTETICA
  • MATERIALI
  • SENSORI DEDICATI SpO2 e HRV
  • SCHERMO TOUCH AMOLED
  • APP COMPLETA E RICCA DI STATISTICHE
  • 6 MESI DI ABBONAMENTO PREMIUM INCLUSI NEL PREZZO
  • AFFIDABILITA' DATI MONITORATI
CONS
  • DIMENSIONI DISPLAY
  • ASSENZA GPS (in virtù del prezzo)
  • ASSENZA NFC
  • PREZZO ELEVATO
  • PER MIGLIORI STATISTICHE OCCORRE EFFETTUARE UN ABBONAMENTO PREMIUM
Valutazione degli utenti: Be the first one!
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TechToday
Logo